martedì 12 maggio 2009

Dolcezze dal mondo

Treccia Russa

I dolci lievitati mi sono sempre piaciuti molto, un pò perchè anche solo guardandoli ti danno l'idea della massima espressione della sofficità, un pò perchè ricordano tanto la dolcezza e l'importanza di una buona colazione, ma .... non sempre risulta così facile prepararli.
Il dolce lievitato deve essere un equilibrio di sapori e consistenze: dovrà essere soffice, non solo appena sfornato, ma questa indispensabile qualità dovrà durare almeno anche il gg successivo; visto che si usa il lievito di birra, nella maggior parte delle preparazioni, il sapore di quest'ultimo non dovrà prevaricare sul gusto in toto del dolce, e non dovrà risultare pesante, il classico "mattone", .....

Insomma il compito è arduo ma quando il risultato è eccellente allora ti senti proprio soddisfatto!!!

Sfogliando i forum culinari hio trovato qui la ricetta di questo dolce, dal procedimento lunghino ma dalla riuscita garantita. Allora grazie a Manu63. Di tutte le varianti da lei prposte ho scelto quella con il cioccolato bianco.

Vi elenco gli ingredienti e la preparazione precisa precisa ... mi raccomando come precisa Manu rispettare le tre lievitazioni.

Ingredienti
10-20gr di lievito di birra
200ml di latte
90gr di zucchero
90gr di burro
2 uova intere medie
500-600gr farina bianca (compresa quella del lievitino)
1 cucchiaino raso di sale
50gr di burro circa con un po' di zucchero per il ripieno


Sciogliere il lievito nel latte (a temperatura ambiente), aggiungere mescolando con una frusta farina bianca (prendendola dai 500gr della ricetta) fino ad avere una crema densa coprire con un po' di farina bianca circa mezzo centimetro e poi lasciar lievitare il nostro lievitino sarà pronto quando in superficie si formeranno delle crepe da cui uscirà la cremina sottostante come un vulcano.
Quando il vostro lievitino è pronto aggiungete un po' alla volta gli altri ingredienti, aiutandovi con una spatola e lavorate bene l'impasto fino a formare una bella palla soffice, ma non appicicosa che poi metterete a lievitare coperta.

Quando l'impasto è ben lievitato, circa un'ora abbondante lo prendete e lo rovesciate sulla spianatoia e senza lavorarlo troppo con il mattarello stendete una bella sfoglia, sciogliete 20/30 g di burro e lo spalmate sulla sfoglia con un pennello e aggiungete le scaglie di cioccolato bianco.

preparazione treccia russa

Adesso con calma iniziare ad orrotolare la sfoglia stando attenti a far combaciare i bordi, dal rotolo formato tagliare circa tre centimetri di pasta per la rosa finale Prendere il rotolo restante e tagliarlo per il lungo con un coltello molto affilato senza schiacciare e lasciando la lunghezza di due dita unite nella parte iniziale che servirà per fare la rosa. Adesso prendere con la mano la parte iniziale della treccia e sollevarla, tenendo uniti i lembi, e ruotarla lentamente dal basso verso l'alto passandola attraverso i due nastri della treccia, poi sistemare i due lembi vicino alla rosa e poi proseguire formando la treccia.

preparazione treccia r. 2

Chiudere la treccia lasciando un leggero spazio prendere il pezzo di rotolo tagliato all'inizio sistemarlo in verticale nello spazio lasciato vuoto in fondo alla treccia, adesso allargare leggermente i petali delle due rose.
La treccia può essere messa in una teglia tipo plum cake nel sistemarla nella teglia può essere leggermente allungata o accorciata, lascairla lieviatre fino al raddoppio del volume.

preparazione treccia r. 5

Una volta lievitata cuocere a 180° per circa 30 minuti appena cotta spenellarla con un po' di latte per renderla lucida.


treccia russa 2



Con questo dolce partecipo alla raccoltadi Imma, I Dolci più buoni del mondo, che scade il 31 maggio affrettatevi.





9 sapori:

Elga ha detto...

La aspetto al lavoro questa delizia!!! Ti è venuta benissimo

Elisa80 ha detto...

E' un pò lunga da fare ma sicuramente un gg la porterò!!! Grazie cara Baci

Giò ha detto...

davvero una meraviglia..io ci vedrei bene l'uvetta!

ELel ha detto...

Che carina!! ma che lavoraccio devi aver fatto!

Elisa80 ha detto...

Giò: ci avevo pensato anch'io!!! Adoro le cose con l'uvetta ... purtroppo a mio marito non piace per niente!!! che sfortuna!!!

Elel: è un lavoraccio è vero ma il risultato ti ripaga della fatica
A presto a tutte Elisa80

Mariluna ha detto...

Si ne vale la pena farla é bellissima e poi amo impastare,lievitare...mi piace troppo e tu sei bravissima e che fortuna voi due insieme!!! mi riferisco al Elga, naturalmente!
:-)))

Elisa80 ha detto...

Grazie Mariluna .... sei molto gentile!!!! a presto Elisa80

NIGHTFAIRY ha detto...

Che meraviglia!deve essere buonissima questa trecciona!!

Marina ha detto...

Mmmmhh... Ottima!
Molto utili le foto "how to"!
(ros)marina

Blog Widget by LinkWithin